Articolo

Search Engine Optimization - SEO (google, web, serp, user experience)

Migrazione da protocollo HTTP a protocollo crittografato HTTPS

Come ben saprai, in questo periodo sono in atto diversi cambiamenti in tema di privacy e sicurezza.
Dal 25.05.2018 il nuovo GDPR sta preoccupando molte aziende a causa delle sanzioni annunciate.
Oggi con questo articolo, ti spiegherò un ulteriore cambiamento, che a breve entrerà a far parte del mondo web.

La migrazione "obbligatoria" dal protollo HTTP (HyperText Transfer Protocol), al protocollo HTTPS (HyperText Transfer Protocol Secure) per tutti i siti internet.

Ho indicato il passaggio con il termine obbligatorio, in quanto da luglio 2018, il browser web di Google segnalerà come non sicuri tutti i siti che usano ancora il protocollo non crittografato HTTP.
Questa operazione è volta a spingere l'intero web ad usare il protocollo criptato HTTPS. 
La situazione attuale è che Chrome, mostra a sinistra dell'indirizzo, un lucchetto chiuso verde e la scritta "Sicuro" quando i siti usano HTTPS, mentre una "i" cerchiata in grigio quando viene usato il normale HTTP.
Da luglio, con Chrome 68, alla "i" cerchiata verrà affiancata la scritta "Non sicuro".

Da settembre 2018, sarà invece dismessa la scritta "Sicuro", perché saranno già tutti quelli "Non sicuri" ad essere segnalati.

Essendo gli utilizzatori di Google Crhome oltre 2 miliardi, è fortemente consigliato (e non solo per questo motivo) adeguarsi per non far apparire ai visitatori/clienti, la scritta "Non sicuro" sul tuo sito web.

BENEFINICI PROTOCOLLO HTTPS
Avere un sito internet dove le informazioni/dati dei tuoi utenti sono al sicuro, trasmette autorevolezza e sicurezza. Senza considerare, il beneficio a livello SEO, visto che Google è molto attento e rivolto sempre di più verso l'utilizzatore finale.

E' bene ricordare, che non è importante avere un protocollo sicuro e crittografato HTTPS, solo per i siti e-commerce o dove avvengono immissioni di carte di credito, ma basta solo la raccolta di email per l’iscrizione alla newsletter presente sul sito web per far sì che tu abbia bisogno di un certificato SSL installato sul dominio.

Per questo motivo, anche un sito web per Agenzie Immobiliari, deve rispettare questa procedura di sicurezza!


Articoli Correlati